Prima c’era il classico riso, poi i coriandoli, poi le colombe, poi le farfalle, poi sono arrivati a fine ricevimento i fuochi d’artificio… che cosa manca? Un’altra tendenza che sta prendendo sempre più piede è quello di far volare le lanterne!

rapunzelIl volo delle lanterne, è un’usanza sicuramente d’effetto ed estremamente romantica! È consigliata ovviamente per i matrimoni serali ed è un rito suggestivo pieno di significato.

Non so voi, ma a me ricorda tanto il cartoon della Disney, Rapunzel e l’intreccio della Torre, fatto sta che sono sempre di più gli sposini che decidono di concludere i loro festeggiamenti di nozze in questo modo.

L’origine di questa usanza è cinese e nelle zone orientali sono chiamate, “Khom Fay” o “Khom Loy”, e vengono utilizzate da più di duemila anni per le celebrazioni delle loro feste.
Simbolicamente la lanterna volante ha il compito di far avverare i sogni dalla terra al cielo. Ecco perché di solito il desiderio viene scritto all’interno della superficie della lanterna.
Il momento più indicato è a fine cerimonia dopo il taglio della torta, e può essere fatto solo con delle condizioni meteo ottimali. Non se piove e nemmeno se c’è vento. Di solito si può dare una lanterna per ogni gruppo famigliare di invitati che potranno, se vorranno, scrivere i loro desideri.
La lanterna può volare per circa 20 minuti raggiungendo la distanza di un chilometro e in un cielo sereno notturno crea un effetto mistico e suggestivo pieno di speranza e buon augurio.
Ci sono degli accorgimenti da rispettare perché le lanterne volanti volano con il fuoco, prima di utilizzare leggete bene le istruzioni, mi raccomando!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Cookie Policy.

Chiudi avviso