Lui è uno dei giocatori di calcio italiani più amati "prestato" all’estero, lei è una delle attrici di nuova generazione, che ha fatto sul tema wedding anche un film! Di chi stiamo parlando? Di Michela Quattrociocche e Alberto Aquilani che il 4 luglio 2012 si sono sposati!

michela-quattrocioccheChissà come se l’aspettava la proposta di matrimonio la protagonista di Scusa ma ti voglio sposare!
Sembra che Alberto Aquilani abbia curato tutto nel dettaglio, e ha scelto di chiederglielo nel modo più classico e romantico: inginocchiandosi all’Hotel Bulgari con un bell'anello di fidanzamento.

Michela e Alberto stanno insieme da sei anni e dal loro amore è nato la piccola Aurora di 2 anni.

Michela Quattrociocche e il centrocampista del Liverpool, hanno fatto il grande passo nella splendida cornice della Basilica dei Santi Giovanni e Paolo al Celio, una delle chiese più gettonate di Roma. Come damigella d’eccezione c’era la loro figlioletta.

Aurora era una vera e propria principessa con il suo vestitino bianco, che non aveva niente da invidiare a quello della mamma, firmato da Giorgio Armani.

L’abito da sposa di Michela Quattrociocche è stato appositamente creato per lei, ed era in cadis di seta con cristalli Swarovski e jais bianchi, con il corpino drappeggiato in georgette. A completare il tutto lo splendido velo in organza profilato da ricamo.
Cambio d’abito per il cocktail, dove la Quattrociocche ha indossato un abito firmato ancora Giorgio Armani.
127px-Alberto Aquilani2011Anche lo sposo ha optato per il celebre stilista italiano: un tight classico fatto su misura, mentre, per il cocktail, un abito sartoriale.

Alla cerimonia e al ricevimento c’erano tantissimi amici vip tra cui alcuni calciatori della nazionale come Nocerino e Abate. Non è passata inosservata Laura Chiatti che aveva una mise più adatta al red carpet che da invitata ad un matrimonio.
Il ricevimento è stato fatto invece nel castello di Torcrescenza! Tanti auguri alla giovane coppia da Tuo Matrimonio!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Cookie Policy.

Chiudi avviso