Parliamo con Mariagrazia Tarantino di Graceevent World, un'agenzia dove “ogni evento è stato studiato e creato tailor made; ogni elemento è stato realizzato con cura sartoriale e cucito sull'anima e sulla vision del cliente”. Mariagrazia è una wedding planner entusiasta del suo lavoro, le abbiamo fatto delle domande per conoscerla meglio. 
Passiamo a lei la parola!

intervista-maria-grazia-tarantino-scelta-1Mariagrazia, raccontaci qualcosa di te e della tua professione. Cosa ti ha fatto appassionare all'idea di fare la wedding planner e l’organizzatrice di eventi?
Credo di aver sempre creato, “addobbato”, celebrato qualcosa sin da piccola. La passione per gli eventi l’ho trovata nel mio DNA e l’ho perseguita sempre, nonostante studi diversi, semplicemente perché non saprei vivere senza. La professione di wedding planner invece inizia nel 2003 circa, quando cercavo una valida alternativa al mio laboratorio di confezioni. Così ho iniziato a formarmi ed informarmi e nel 2008 è nata Graceevent.

Cosa ti piace di più dell’organizzazione degli eventi ed in particolare delle nozze? Quale parte trovi più divertente ed appagante come professionista?
La parte della progettualità e la messa in scena dell’evento sono senza dubbio i momenti più importanti e speciali dell’evento. Esaudire i sogni e le aspettative degli sposi o dei clienti ha sempre un fascino particolare.

E quale elemento invece trovi più difficile da gestire? Le partecipazioni, la cerimonia, la disposizione dei tavoli …?
Come elemento pratico, organizzando eventi e matrimoni da molti anni, non incontro particolari difficoltà, è sempre tutto una piacevole sfida da affrontare e vincere. Al contrario la parte realmente più difficile è l'empatia. Saper comprendere al meglio, sin dal primo incontro, i desideri, le aspirazioni, le aspettative di chi si affida alla tua esperienza, mi lascia sempre con il fiato sospeso…

intervista-maria-grazia-tarantino-sceltaSo che hai un’anima eco-friendly. Quanto è difficile organizzare nozze “bio”?
La chiave giusta per un vero ed autentico matrimonio eco-friendly è “ l’equilibrio”. Fino a qualche tempo fa, addirittura leggevo articoli che invitavano la sposa a vestire abiti di carta per essere eco-friendly. Ecco vorrei dire alle future spose che desiderano organizzare un matrimonio con questo metodo che è sufficiente acquistare un abito in puro cotone o seta, realizzato a mano da una sartoria artigianale non troppo distante da casa. Ecco questo è una vera sposa eco-friendly! Altro suggerimento importantissimo, valido per tutti i generi di ricevimento è quello di ricordarsi di essere ospitali! Quando si sceglie di invitare qualcuno alle proprie nozze, è indispensabile saper gestire i propri gusti senza dimenticare le esigenze degli invitati. Se ad esempio, in fatto di menu avete dei gusti estremi ( tipo raw, raw vegan….) vi consiglio di scegliere o un menù alternativo da proporre, oppure invitate solo la cerchia di amici che condivide la vostra opinione. Non si puo’ pretendere che il caro zio settantenne non possa mangiare un piatto di pasta caldo e neppure bere una tazzina di caffè. Questo è buon gusto, ospitalità e spirito di festa!

Quale consiglio daresti a una coppia che sta per sposarsi e vuole rendere indimenticabile il giorno delle nozze?
Dal tema, al colore, dall'animazione alle scelte di stile, tutto deve rappresentare voi due. Perché voi siete una coppia unica e irripetibile. Se rappresentate voi stessi, esattamente come siete, con le vostre passioni e vi comportate da perfetti padroni di casa, allora il vostro matrimonio sarà unico …come voi.

Ringraziamo Mariagrazia per la disponibilità con ha risposto alle nostre domande, se volete conoscere qualche cosa in più sul suo lavoro vi aspetta su Graceevent World

© Graceevent World

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Cookie Policy.

Chiudi avviso